BENESSERE PSICOLOGICO

Ansia, stress, rabbia, tristezza.

 

Gestire le emozioni quando si fanno insistenti, quando sembrano assediarci e toglierci il respiro, a volte appare impossibile. Succede quando non abbiamo strumenti adatti, o a sufficienza, per far fronte agli imprevisti o alle situazioni che si trascinano e ci fanno sentire stanchi o inadeguati. 

 

Lutti, separazioni, conflitti relazionali, in famiglia o a lavoro (che possono sfociare fino a casi di mobbing), sono eventi traumatici che vanno affrontati come tali; ma anche il normale dispiegarsi della vita può metterci in difficoltà, farci percepire di non essere capiti, dandoci un senso di solitudine, o di non essere abbastanza di fronte ad aspettative che ci opprimono.

 

Tutto questo può causare reazioni incontrollate: che si chiamino attacchi di panico, depressione, agiti (ovvero il comportamento di “emergenza” che nasce da un vuoto, da un disagio), hanno il comune denominatore di farci stare male.

 

Rivolgersi ad uno psicologo significa prendersi cura di sé, significa garantirsi un interlocutore attento, premuroso e mai giudicante. Significa compiere un primo passo verso la consapevolezza di sé e il proprio benessere psicologico. 

percorsi-individuali
PERCORSI INDIVIDUALI

PERCORSI INDIVIDUALI

 

Un percorso di consulenza psicologia individuale può partire in qualsiasi momento della vita e per qualsiasi esigenza. Non esiste una regola, esistono le necessità soggettive.

 

Che sia accaduto qualcosa di imprevisto, che ci si percepisca stanchi di una situazione, di una relazione o anche semplicemente che si voglia sapere qualcosa in più di sé per imparare a capirsi (e a soddisfarsi) è lecito e utile cercare un supporto.

 

Con lo psicologo puoi inquadrare i disagi, esplorare i perché delle tue reazioni, affrontare i problemi e cercare soluzioni. Insieme, ci si riorganizza, si individuano risorse e strategie per far fronte a ciò che ti ha messo in difficoltà.

 

I percorsi possono riguardare, ad esempio: 

 

  • Conflitti relazionali in famiglia o al lavoro; 
  • Stati d’Ansia;
  • Attacchi di panico;
  • Stress;
  • Lutto;
  • Separazioni;
  • Gestione del cambiamento; 
  • Difficoltà nel rapporto fra genitori e figli; 
  • Problematiche psico-educative in bambini, ragazzi e adolescenti. 
Consulenza di Coppia
CONSULENZA DI COPPIA

CONSULENZA DI COPPIA

 

Decidere di intraprendere una terapia di coppia significa scegliere di tornare a parlarsi (e a capirsi). Possono esserci molti motivi per i quali non ci si sente più in sintonia con l’altro, quasi non lo si riconosce più o ci si percepisce incompresi. Nella maggior parte dei casi è intervenuto un cambiamento in uno o entrambi i membri: si tratta di un’eventualità pressoché certa nella vita delle persone. Occorre imparare a gestirla.

 

 

SCOPRI DI PIÚ

coaching
COACHING

COACHING

La probabilità di riuscire a raggiungere un obiettivo dipende molto dalla nostra convinzione di farcela.

 

Lo psicologo canadese Albert Bandura ha coniato per questo processo un concetto specifico: si chiama ‘Autoefficacia’. Alla base di questa teoria, secondo la quale la convinzione personale di potercela fare sia un importante agente di cambiamento, si sviluppano percorsi di coaching personalizzati che ti permetteranno di completare con successo i tuoi compiti.

 

In breve tempo, svilupperai una percezione positiva di te e delle tue potenzialità, arrivando al cambiamento che serve per affrontare, e superare, le sfide che hai davanti, qualunque esse siano.

 

Un percorso di coaching per sostenere la propria percezione di autoefficacia si focalizza su obiettivi precisi o circoscritti in tutti gli aspetti della vita, compresi quelli relazionali e familiari, ma ha la sua massima applicazione nel lavoro, nell’apprendimento scolastico e nello sport.   

gruppi-tematici-Q
GRUPPI TEMATICI

GRUPPI TEMATICI

I gruppi sono uno spazio protetto di confronto, condivisione di esperienze e apprendimento su specifici argomenti.

 

La discussione all’interno di un gruppo è caratterizzata dall’assenza di filtri e giudizi, è guidata in modo che tutti i partecipanti possano esprimersi liberamente e sperimentare nuovi punti di vista attraverso l’esperienza dell’altro.

 

Si generano dinamiche di supporto reciproco, il cui potere si diffonde nella vita del singolo che finisce per non sentirsi mai solo e arricchito di strumenti e risorse.

 

In gruppo si sviluppano percorsi tematici, focalizzati su argomenti di interesse comune, tra i quali:

 

– Autostima

– Comunicazione assertiva

– Gestione dello Stress

– Gestione dei Conflitti

– Genitorialità

– Adolescenza: istruzioni per l’uso

– Omosessualità.

parents-coaching-Q
PARENTS’ COACHING

PARENTS’ COACHING

 

I bambini danno molta più importanza a ciò che i genitori fanno, piuttosto che a ciò che dicono.

 

Il compito educativo a cui sono chiamati i genitori non è solo difficile e, a volte, estremamente complicato. E’ un compito anche vario, che cambia con le fasi della vita del figlio: non si impara ad essere genitori una volta per tutte, occorre impararlo per tutta la vita del figlio a seconda della sua età, occorre cambiare (e crescere) con lui.

 

La genitorialità è quindi una delle massime sfide dell’essere umano, costellata di conflitti e talvolta di frustrazioni. 

 

Il Parent’s coaching è un intervento innovativo, dedicato alle famiglie, nato in America: mira a fornirti strumenti, chiavi di lettura, risorse da utilizzare di fronte ai piccoli, grandi problemi della vita di tuo figlio, con l’obiettivo di imparare a rigenerare una comunicazione sempre nuova a seconda della specificità delle situazioni.

 

Imparare un approccio, una modalità e non una ricetta sempre uguale a se stessa ti permetterà di essere genitore a tutti gli effetti: ti renderà un esempio che il tuo stesso figlio potrà replicare nelle difficoltà del suo percorso di vita. 

Gay
Psicologia LGBT+

LGBT+

 

L’orientamento sessuale è un tratto dell’individuo come qualsiasi altro e solo per rapporto al sé (mi accetto/non mi accetto), per rapporto all’altro (mi accetta/non mi accetta), per rapporto alla società (mi accetta/mi ostacola) e per rapporto all’universale tema dell’amore (lo troverò/non lo troverò) può profilarsi come elemento di dubbio, di confusione o di sofferenza.

 

Domande come: gay si nasce o si diventa? Si può “guarire”? Sono mancate le figure paterna o materna? Non sono altro che cliché da superare rapidamente.

 

Un percorso psicologico focalizzato sull’omosessualità o su qualsiasi altra delle accezioni LGBT+, è un percorso centrato sull’individuo: aiuta nella ricerca della propria identità sessuale, sostiene nel processo di coming out e affermazione, supporta nell’autostima da coltivare per ottenere il rispetto negli ambienti di vita, coopera per la definizione della persona affinché possa sentirsi anche e non solo lesbica, gay, bisessuale, transgender, queer, intersessuale, asessuale o +.