Credo che il mio amico sia gay, come lo aiuto?

Credo che il mio amico sia gay, come lo aiuto?

Regola numero uno: un amico è gay solo se te lo dice. Sospettare, presumere non ci dà diritto ad entrare in un argomento così privato e spesso complesso. Anche se siamo mossi da buona fede, perché assolutamente certi e desiderosi di aiutare, potremmo causare molti più problemi di quelli che avremmo pensato di risolvere.

Il coming out non è mai un percorso facile e come amico devi sapere che potresti essere al centro di paure che ti riguardano in prima persona (leggi anche qui). Il principio è che se anche avessi ragione, non tocca a te fare il primo passo, perché il tuo amico potrebbe non aver fatto chiarezza o non essere pronto a parlarne. Ma se ti sbagliassi, combineresti un guaio. Il tuo sospetto, insomma, potrebbe non essere la sua verità.

Inoltre, devi fare molta attenzione agli stereotipi. Non ci sono elementi fisici, caratteriali o comportamentali che denotano con certezza l’omosessualità. Vale in generale e vale per il tuo amico. Quindi, meglio evitare fraintendimenti: si sentirebbe giudicato.

 

Come puoi comportarti se pensi che un amico sia gay

 

L’amicizia dovrebbe essere uno spazio franco di libertà, dove ciascuno può scegliere di dire o non dire, senza costrizione in nessun caso. Fai in modo che affetto e fiducia non manchino mai e cerca di renderti sempre pronto è disponibile al dialogo. Il resto arriverà da solo, soprattutto con tempo e modi che non devi avere la pretesa di controllare.

 

1️⃣ Semina in maniera pacata. Mostrati aperto e disponibile, promuovendo valori quali inclusione e accettazione. In questo modo si sentirà più libero di esprimere se stesso se qualora volesse.

2️⃣ Accetta i suoi tempi e non anticiparli. Evita battute o discorsi del “so che sei gay, a me puoi dirlo”. Non hai certezze e comunque è un suo percorso di vita.

3️⃣ Non parlarne alle spalle: non giudicarlo e sostieni la sua posizione di fronte agli altri. Se è in coppia con una ragazza, accetta la situazione e sii felice per lui.

4️⃣ Lascia che sia lui a dirtelo e sii pronto a sostenerlo nel caso decidesse di fare coming out. Ricorda che potrebbero passare anni prima che succeda, o non succedere mai. Accetta le sue scelte anche in silenzio.

 

 

Michelle Castenetto
michelle.castenetto@gmail.com
No Comments

Post A Comment