tornare con l'ex, sì o no, coppia, terapia di coppia , psicologia, psicologa Milano, Michelle Castenetto

Tornare con l’Ex, sì o no?

L'ipotesi di tornare con l'ex è un pensiero abbastanza diffuso. Il tempo tende a sbiadire i ricordi, fa sembrare meno cocenti le delusioni o, comunque, ridimensiona la portata delle esperienze (o la amplifica), modifica le prospettive. Se sei uscito da una relazione, è molto probabile che all’inizio tu possa provare sentimenti contraddittori: sentirti devastato, a tratti provare sollievo, in altri sorprenderti nostalgico.

È tutto molto normale, sopratutto se consideri la relazione passata significativa, sia che tu sia stato lasciato, sia che tu abbia lasciato.

⚠️ Può accadere che, passato un po’ di tempo, la nostalgia si faccia più vivida tanto da farti riconsiderare l’ipotesi di fare marcia indietro. Cominci a rimetterti in contatto con l’ex, magari improvvisamente ti sembra di provare maggiore simpatia e il pensiero è questo: “quasi quasi ci riprovo”.

Prima di farlo, vale la pena pensarci un po’ meglio. Dovresti cercare di capire cosa ti stia spingendo e perché. Un buon modo di fare chiarezza è passare in rassegna i motivi che vi hanno portato alla rottura! Le cose possono davvero essere cambiate?

 

⛔️ 3 segnali d’allarme per cui è meglio lasciar perdere:

 

Non sempre tornare con l'ex è una buona idea. Tra i segnali d'allarme da considerare per capire se forse ti stai sbagliano ci sono:

Sensi di colpa. Sappi che non si trasformeranno in amore e stima, né per magia, né per impegno.

Senso di gratitudine. Può aver fatto di tutto e di più per te, ma non sei l’eterno debitore.

Paura di stare da soli. Non si può stare con qualcuno per mancanza di alternative. Impara a stare da solo, ad amarti e a scegliere una persona con cui desideri condividere la vita.

 

E se fosse il caso di tornare con l'ex?

 

Qualche volta è proprio il caso di ripensare seriamente a fare un passo indietro. Molte rotture sono dovute a variabili e circostanze della vita. Oppure, semplicemente, avevamo bisogno di tempi e spazio per riflettere su ciò che veramente desideriamo.

In questo caso, però, mettiti nell'ottica di ripensare alla relazione senza fretta.

1️⃣ Prendi tempo. Metti distanza per crescere e permetterti di cambiare. Mesi, anni. Non settimane.

2️⃣ Cambiamenti. Se nulla è realmente cambiato, non potrai sperare in una fine diversa. È così che si serve la “minestra riscaldata”. Indaga le evoluzioni, tue e sue.

3️⃣ Valori e abitudini. I punti di scontro restano tali se non vengono modificati. Divergenze su matrimonio, figli, luogo in cui vivere, abitudini sono temi caldi e concreti. Per tornare insieme è necessario che uno dei 2 sia disposto a cambiare la propria idea.

 

Qualsiasi cosa tu scelga, abbi a mente due parole-chiave:

🟢 Sincerità.  Perché questa volta funzioni, siate più sinceri che mai sin dall’inizio.

🟢 Cautela. Basso profilo e niente fretta. Se è un amore destinato a rifiorire avrà bisogno di più attenzione.

 

 


Potrebbe interessarti anche
:

 

Michelle Castenetto
michelle.castenetto@gmail.com
No Comments

Post A Comment